Bio

Francesco Maria Mancarella è un compositore e pianista italiano. E’ diplomato presso il conservatorio Tito Schipa di Lecce in pianoforte Jazz con il massimo dei voti e in tecnologie dell’industria audiovisiva con master universitario in composizione per musica da film. Ha all’attivo diverse pubblicazioni discografiche come autore, compositore, direttore musicale e produttore artistico. Ha inventato e brevettato il pianoforte che dipinge, con cui è stato recensito su riviste, radio e televisioni nazionali ed internazionali come: Classic FM, Millionaire, Corriere Innovazione, Corriere della sera, RadioRai2 (Caterpillar),RadioRai3, Tv2000, TeleNorba, Rai 1, Rai3, Fox ecc.. E’ vincitore del  MusicUp di MEDIMEX come “Makers di nuove tecnologie musicali”, del Festivalshow come autore del brano “il Carillon dei compromessi” e di Postepay Crowd.

Si esibisce per Piano City in piazza Duomo a Milano e sui prestigiosi palchi del Calatafimi Festival, Premio Barocco, Arena di Verona, Noah Festival, Maker Faire, Piano Lab e tanti altri.

Collabora con grandi Orchestre del panorama nazionale ed internazionale come “Bulgarian National Symphony Orchestra”(Sofia), “Orchestra ritmosinfonica italiana (canale5)”, “Souther Est Europe Orchestra”. Nel 2019 riceve il bollino qualità “Likes it” dalla prestigiosa rivista JazzIt per il disco “Condivisioni”.

All’interno dello stesso progetto discografico, suona con il chitarrista Luca Colombo. Si esibisce in teatro in tutta Italia dal 2017 al fianco dell’attore Enrico Lo Verso e con Ettore Bassi, Michele Mirabella, Sade Mangiaracina, Radiodervish, Enzo De Caro. Apre i concerti di Francesco De Gregori, Paola Turci e collabora con Sud Sound System e Matteo Cazzato (Amici 18). Nel dicembre 2019, si esibisce su Rai 1 in prima serata nel programma televisivo “I Soliti ignoti” condotto da Amadeus insieme al pianoforte che dipinge.

E’ sotto contratto discografico con INRI Classic con cui pubblicherà il suo secondo disco per pianoforte.


Curriculum/Bio integrale

Francesco Mancarella nasce a Lecce il 08/05/1990, figlio d’arte, inizia a conoscere la musica tramite i delicati suoni del padre, Nando Mancarella, noto musicista, che lo spronerà nello studio del pianoforte.

All’età di otto anni inizia gli studi di pianoforte classico presso il conservatorio “Tito Schipa” di Lecce riscontrando una particolare predisposizione per la creazione musicale; nel 2016 si laurea in pianoforte Jazz con 110/110 e lode con menzione d’onore, nel 2017 si diploma come tecnico dell’industria audiovisiva presso l’istituto superiore A. De Pace. Nel 2000 vince il premio per la scrittura rilasciato dal provveditorato agli studi ricevendo articoli su Quotidiano e Gazzetta de Mezzogiorno. Si iscrive al Liceo Scientifico “C.De Giorgi” ma la sua attività musicale continuerà ad essere il perno centrale della sua vita. In questi anni suona con vari gruppi musicali locali, partecipa a concorsi per pianoforte ed anche per band. Finito il Liceo si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia ed inizia a scrivere come critico musicale per le riviste “Di Tutto” e “Abc Donna”. Dal 2009 e al 2016 lavora come ispettore di produzione per il Programma Rai “Premio Barocco” incontrando artisti come: il premio Oscar Hellen Mirren, Fabrizio Frizzi, Gerard Depardieu, Renzo Arbore, Alessandra Amoroso, Raphael Gualazzi, Manuela Arcuri, Enrico Mentana, Maria Grazia Cucinotta, Anna Falchi, Maurizio Mattioli, Gianluca Grignani, Bianca Atzei e tanti altri.

Nel 2010 entra a far parte come pianista della band vocale Effetto Doppler partecipante ad xFactor 4 e inizia insieme a loro un progetto discografico che avrà come risultato il disco “Apro gli occhi”. Con gli stessi partecipa al tour nazionale “Apro gli occhi tour”, apre il concerto di Paolo Vallesi e partecipa alle selezioni di Sanremo giovani con il brano ”E la musica spinge” scritto, per l’occasione, da Enrico Ruggeri.

Suona e si esibisce sul prestigioso palco del Premio Barocco nel 2012 condividendolo con Rossella Brescia, Marco Carta, Karima, Remo Girone e tanti altri.

Nello stesso anno è il pianista dell’orchestra Terra del sud per il premio “La vela latina” (Br) con la quale orchestra si esibisce Anna Mazzamauro.

Nel 2012 è consulente musicale per il “Premio Targa, Carmelo Bene” con la partecipazione di Lando Buzzanca e nello stesso anno è l’ospite musicale del Premio Kallistos aprendo il concerto di Paola Turci.

Nel 2013 inizia l’attività di compositore ed esce per la maresud records il suo primo disco d’autore ” I colori della voce” distribuito in edicola e pubblicizzato sulla rivista nazionale “DI TUTTO l’originale”.

Nello stesso anno fonda insieme al fratello l’etichetta discografica indipendente L’Arca del Blues con la quale realizza produzioni discografiche, video e produzioni radio/televisive.

È relatore durante il workshop “Musica e Creazione” insieme a Nathalie (vincitrice xfactor 10) e Michele Pecora. All’interno dell’organizzazione del “Premio Barocco Giovani”, di cui è fautore, collabora con Grazia Di Michele e la cantante statunitense Cheryl Porter.

Nel 2014 inventa e brevetta il pianoforte che dipinge, creando il marchio “NOW I SEE”.

Negli anni 2014 e 2015 si esibisce all’Arena di Verona con l’orchestra sinfonica italiana durante la finale del Festivalshow di cui è vincitore come autore del brano “Il carillon dei compromessi” cantato da Francesca Miccoli.

Partecipa come ospite musicale con le sue composizioni per pianoforte, al premio “Cultura” di Oria insieme ad ospiti del calibro di Sebastiano Somma, Maurizio Casagrande e Sandra Milo.

Nell’anno 2014 espone le sue opere in una personale d’arte all’ interno della galleria d’arte “Foresta” (lecce)e viene inserito all’interno del calendario di eventi per Lecce città della cultura 2019. Vince il concorso “Music Up” presso la fiera internazionale della musica, MEDIMEX (Ba), in qualità di maker di nuove tecnologie musicali. Nello stesso periodo e con lo stesso progetto è intervistato dalla rivista Millionaire, Corriere innovazione, Corriere della Sera e da RaiRadio2 nella trasmissione “Caterpillar”.

Nello stesso anno parte il suo primo Tour live con il pianoforte che dipinge dal titolo “Concerto per quadri” con cui attualmente è in giro in Italia insieme alla sua Band: Lorenzo Mancarella e Filippo Scrimieri (BigByps). Scrive e pubblica il suo primo libro/catalogo in collaborazione con l’Ass. True Colors: raccolta di tutte le opere e le canzoni sviluppate in questi due anni.

Nel 2015 espone le proprie opere all’interno di una mostra collettiva “ il sud, l’arte e gli artisti” con grandissimi esponenti dell’arte classica del sud Italia dal ‘600 ad oggi.

È l’ospite artistico per l’evento “Natale in arte” a Gioia Del Colle (Ba) dove si esibisce con la sua band ed espone le sue opere in una mostra personale presso la galleria comunale di Gioia Del Colle.

È direttore creativo per l’anno 2016 e 2017 del festival “Stelle del mediterraneo” e collabora con il produttore discografico Rolando D’Angeli e l’attrice Manuela Zero.  Scrive e compone le colonne sonore del programma televisivo “libriamoci” un progetto di Lucia Accoto e Giuseppe Anglano, distribuito in Italia sui canali televisivi Fox. Scrive le colonne sonore del cortometraggio “La mia coscienza” della regista Serena Grasso con la partecipazione dell’attore RAI Salvio Simeoli. Per la stessa regista scrive le colonne sonore di “InContro” vincitore di numerosi premi internazionali in Europa ed Africa.

Nel 2016 e 2017 è sound Designer per lo spettacolo teatrale “Uno, Nessuno, Centomila” (300 repliche) con Enrico Lo Verso e con la regia di Alessandra Pizzi. Registra e mixa la voce di Enrico Lo Verso per l’audiolibro dello stesso spettacolo (vincitore del premio Franco Erriquez.)

Alla fine del 2016 si esibisce sul prestigioso palco di Roxy Bar Tv di Red Ronnie, accompagnando il cantante Cesare Montinaro, di cui è anche produttore artistico.

Con l’aiuto dell’artigiano Tommaso Compagnone e del Designer Simone Brizzo, costruisce il nuovo pianoforte che dipinge, con cui è in tour musicale nel 2017 e con cui realizzerà la sua terza mostra personale d’arte. Viene inserito nella rivista IconoArtist distribuita negli Stati Uniti.

Compone le colonne sonore per i video di presentazione del concerto all’Arena di Verona di Alessandra Amoroso “Vivere a colori” che sono pubblicati su tutti i canali social e media dell’artista. (Facebook e Instagram)

Nel 2017 studia composizione classica ed armonia con il M Giuseppe Gigante presso il conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.

Nell’agosto del 2017 viene scelto, col suo pianoforte che dipinge, dalla produzione dello spettacolo teatrale “Metamorfosi” con l’attore Enrico Lo Verso. “Metamorfosi” è in programmazione dal  2017 al 2019 in tutta Italia, partendo dal magico teatro di Segesta (Calatafimi Festival) e poi Napoli, Lecce, Bari, Bitonto, Milano, Pescara, Roma etc. Durante il tour di metamorfosi si esibisce al fianco dell’attore Ettore Bassi, della pianista Sade Mangiaracina (migliore pianista su TopJazz 2019), dell’ attrice Eleonora Puglia, del Prof. Michele Mirabella, di Teresa Saponangelo e di Nabil Bey from Radiodervish. Lo spettacolo, e le colonne sonore adattate vengono recensite su Tg3 di Rai3, Repubblica ed altri.

Nel dicembre del 2017 viene scelto dalla cooperativa Doc Servizi di Verona, per rappresentare la stessa all’interno del MAKER FAIRE di Roma (la più grande fiera dell’innovazione d’Europa) con il pianoforte che dipinge.

Nel 2018 parte da Roma, il tour teatrale “Il pianoforte che dipinge” con la partecipazione dell’attrice Lidia Cocciolo, la regia di Nadia Carbone e le istallazioni video di Serena De Simone. Nel 2018 suona le sue colonne sonore con L’Orchestra sinfonica Souther Europe Pop e dirige al teatro Apollo di Lecce.

Nel 2018 pubblica il suo primo disco da solita registrato a Sofia (Bulgaria) con la “Bulgarian National Radio Symphony Orchestra” e mixato a Roma presso lo Stone Studio e nel 2019 riceve il bollino qualità “Likes it” dalla prestigiosa rivista JazzIt.

All’interno dello stesso progetto discografico, collabora con il chitarrista Luca Colombo che registra le chitarre del brano “Condivisioni”. Il disco è prodotto dall’Etichetta jazz, Dodici Lune.

Nello stesso anno viene scelto dalla produzione del cantante Matteo Cazzato (“Amici2018” canale 5) come pianista ed arrangiatore per il tour. Con lo stesso apre, pianoforte e voce, il concerto di Francesco De Gregori alla presenza di 25.000 persone.

Si diploma con votazione 110/110 (master universitario) in composizione per musica da film. Nel dicembre del 2018 è in scena con uno spettacolo di Enrico Lo Verso “C’era una volta la musica, omaggio ad Ennio Morricone” dove oltre ad essere pianista, è orchestratore e arrangiatore dell’ensemble. Nel 2019 il brano “Love through scars” composto insieme a Cesare Montinaro ed arrangiato per lo stesso, viene inserito nella compilation del Cantagiro distribuita in tutta Italia. Nello stesso anno viene scelto da “PianoCity Milano” per suonare in piano solo, le proprie composizioni in piazza del Duomo a Milano. Partecipa al “Berlin International Film Scoring” classificandosi tra le migliori 75 composizioni per film di tutto il mondo.

Produce per la rivista DiTutto, la compiletion “Distory”, di cui è anche direttore d’orchestra per il tour 2019. Collabora con i Sud Sound System registrando le tastiere, nel brano “Bene Bene” di Matteo Cazzato in featuring con gli stessi.

Si esibisce al Noah Floating Festival collaborando con il pianista italo/turco Francesco Taskayali e con lo stesso produce ed arrangia il brano “Bakûr” pubblicato da INRI CLASSIC. Ad agosto la più grande radio di Londra, “Classic Fm” lo recensisce con un articolo che fa il giro del mondo raccontando il suo pianoforte che dipinge.

Nell’agosto 2019 si esibisce in piano solo in piazza Plebiscito a Martina Franca per PianoLab.

Nello stesso anno, l’8 dicembre, è ospite come “ignoto misterioso” nel programma “i soliti ignoti” su Rai1 condotto da Amadeus, dove si esibisce con il pianoforte che dipinge con il brano “Eco”.

Nel dicembre vince il postepay crowd, all’interno della piattaforma eppela, e viene scelto dell’etichetta discografica INRI classic con cui firma un contratto discografico.

Si esibisce in piano solo nello spettacolo “Coppie Mitiche” con Enrico Lo Verso.

Il brano “One” è scelto e recensito su RadioRai3 nella trasmissione Battiti.

Scrive le musiche del documentario “Lecce città d’arte di Roberto Leone prodotto da Red Cinema e Carl Zeiss. Nel 2020 registra e mixa la voce di Alessandra Amoroso per la sigla della trasmissione di Linus e Nicola Savino su Radio Deejay.


Esibizioni televisive: Rai 1, Rai 3 tg3, Tele Norba, Tv 2000, Fox, RoxyBar tv, TeleOnda.

Aperture concerti: Francesco De Gregori, Paola Turci, Enrico Ruggeri, Paolo Vallesi.

Press: Classic Fm (Londra), Millionaire, RaiRadio3, RadioRai2, Corriere della sera, Classical Radio Boston 99.5, La Repubblica, Corriere Innovazione, QuiSalento, JazzIt, MusicOff, Cremona Jazz, news i Media, Corriere Salentino, Gazzatta del Mezzogiorno, Quotidiano, DiTutto.

Dischi in cui è presente come arrangiatore//strumentista//compositore:Elsastrasse (INRI classic) Endless,(INRI classic) Bakûr (INRI classic), Condivisioni (Dodicilune Edizioni), Festivalshow compilation 2015 (Klasse1) Festivalshow Compilation 2016 (Kalsse1), Cesare (Arca del blues), Sarai (Arca del blues), Codice a Barre (Arca del blues), Apro gli occhi (MaresudRecord), I colori della voce (MaresudRecord), Cantagiro compilation (2019 Love through scars), Distory (L’Arca del blues), E non ci resta che pregare (TopRecord Milano)

Premi e riconoscimenti: Bollino qualità per il disco condivisioni “Likes It” rilasciato da JAZZIT, Music Up di Medimex, Vincitore Festivalshow come autore e compositore, Top 75 “Berlin international film scoring”, Vincitore Postepay Crowd.

Ha collaborato/suonato con: Irene Robins, Von Washinton, SudSoundSystem, Andrè Silvestre, Luca Colombo, Sade Mangiaracina, Nabil bay, Matteo Cazzato, Josiel Konrad, Daniel Fasano.